Seleziona una pagina

Realizzazione Contenuti Testuali Digitali

Oggi parliamo di contenuti testuali

Partiamo dal presupposto, non è necessario essere degli scrittori professionisti ma è necessario scrivere professionalmente per essere autorevoli. Per contenuto testuale intendiamo tutto quello che è inerente alla nostra comunicazione professionale, digitale e non.

La prima regola è molto semplice anche se molto spesso viene data per scontata, non bisogna commettere errori grammaticali, il classico “Se io sarei” è assolutamente VIETATO, difatti un errore del genere potrebbe devalorizzare tutto il tuo lavoro e la tua immagine professionale. Scendendo di gravità bisogna prestare molta attenzione anche ai refusi che sono molto frequenti anche tra chi scrive molto (quando si invertono due sillabe esempio “nautra” al posto di “natura”). Ovviamente la scrittura è una di quelle cose che migliora con l’utilizzo. Le prime volte è molto probabile non trovarsi a proprio agio con il foglio, l’importante è non partire mai dal foglio bianco ma sfruttare sempre gli intenti di ricerca per trovare spunti di scrittura.

Il tipo di contenuto varierà in base alla piattaforma che hai deciso di utilizzare per far fruire il contenuto ai tuoi lettori, per esempio un post su Facebook o Linkedin può essere anche bello lungo e approfondito, su Instagram non ha alcun senso fare post lunghi ma conviene concentrarsi su poche parole scritte bene. Se invece parliamo di scrittura di un articolo per il tuo sito dovrai ragionare in termini di SEO (Search Engine Optimization) che vale a dire l’ottimizzazione del testo per il posizionamento sui motori di ricerca.

Nella SEO sono molto importanti (basilari) le keywords ovvero gli intenti di ricerca delle persone, quelle parole che vengono digitate su Google per ottenere come risposta i contenuti correlati. Il Contenuto SEO per il tuo sito dovrà contenere articoli che si riferiscono ad una keywords specifica di almeno (minimo) 500 parole. Chiaramente ci sono tantissimi tecnicismi da rispettare che non sarebbe possibile insegnare in un post solo ma vale sempre la regola che un contenuto di qualità viene premiato, quindi ripetere 500 volte la parola chiave non ti aiuterà, al contrario scrivere un bel contenuto che ai lettori piace avrà sicuramente un risultato ottimo in termini di posizionamento.

Tieni a mente che come in tutti gli algoritmi (ma anche per soddisfare il tuo pubblico) per ottenere maggiori risultati devi essere costante nelle pubblicazioni.

Ci sono poi gli articoli su riviste di settore o quotidiani, che sono molto importanti per lo sviluppo dell’autorità ed infine i manuali o guide. Un manuale (o libro) è il miglior biglietto da visita per un professionista. Prova ad immaginare la differenza nel presentarti ad un potenziale cliente solo con la business card o con la business card ed un libro che hai scritto sull’argomento che vuoi discutere con il tuo potenziale cliente, inoltre il libro è un ottimo argomento per fare PR con altre persone e stringere importanti relazioni.

Detto questo parliamo di schemi di scrittura, uno schema è uno scheletro che tu puoi utilizzare per dare forma ai tuoi contenuti scritti, ovviamente il topico del tuo contenuto deve essere già bello chiaro nella tua testa, ricorda sempre la lezione sugli intenti di ricerca per andare a cercare informazioni. Lo schema che ti voglio suggerire in questa lezione è molto semplice e si suddivide in 3 aree.

  • Titolo
  • Corpo
  • Chiusura

Titolo

Il titolo o anche hedline è la parte più importante del testo, immagina il titolo di un libro è quell’elemento che serve appunto per attirare l’attenzione del tuo lettore. Devi immaginare che la lettura avviene sempre a cascata, dall’alto verso il basso, quindi lo scopo del titolo è quello di attirare l’attenzione e far leggere la parte inferiore ovvero la parte del testo. Ci sono diverse tecniche per scrivere un titolo efficace, molto spesso però queste tecniche sono un po’ inflazionate da quello che viene fatto in America, dove utilizzano tutto un altro tipo di linguaggio rispetto a quello che avviene qui in Italia, quindi ti sconsiglio di utilizzare dei grossi titoli che poi non rispecchiano chiaramente quello che sarà poi il contesto generale del tuo articolo solo per attirare l’attenzione, vale sempre la stessa regola ovvero quella di rimanere sempre professionale. Per scrivere un Titolo che abbia una funzione sia attrattiva che SEO devi inserire dentro almeno 2 elementi, ovvero l’intendo di ricerca e la tua soluzione, un esempio “Come migliorare i 100 metri? 5 consigli per migliorare la performance”.  Ricorda di essere sempre coerente con quello che hai detto o scritto in altre occasioni, non c’è niente di peggio di chi sventola titoli acchiappa click contraddicendosi continuamente.

Corpo

Questa è la parte dove vai a spiegare nel dettaglio quello che hai indicato nel titolo, il mio consiglio è quello di fornire da subito dei dati certi, ovvero per attirare l’attenzione e continuare con l’intento di far continuare la lettura subito dopo il titolo meglio se fornisci subito delle prove numeriche di quello che hai detto, questo è un piccolo trucco che funziona sempre bene. Sempre nel corpo comincia a parlare della tua soluzione specifica in modo da essere lineare e coerente con l’argomento del tuo testo. Cerca di non creare confusione, se esprimi un concetto non iniziarne un altro, prima termina con la spiegazione di quello che volevi esprimere e poi apri un altro argomento, per non fare errori ti consiglio di partire sempre da un elenco puntato di concetti che vuoi andare ad argomentare e esplodi un punto alla volta fino ad arrivare alla fine.

Chiusura

In questo sezione devi andare a dare la CTA (Call to Action) al tuo lettore, ovvero dopo averlo interessato con il titolo, aver dato prova di quello che dicevi devi andare a dargli un “comando” per compiere un’azione nei tuoi confronti, esempio “Scrivimi per maggiori informazioni” oppure “Se vuoi approfondire questa tecnica chiamami al numero…” eccetera. Infatti il tuo testo non sarà mai completo se non dai un senso alla lettura, perché sto chiedendo ad una persona di leggere? Ovviamente perché mi interessa (nel nostro caso) che mi contatti per diventare mio cliente. Quindi la chiusura è un elemento assai importante.

Ricapitolando

Il titolo è essenziale per attirare l’attenzione del lettore e per mettere curiosità. Il corpo è la parte dimostrativa di quanto hai detto nel titolo e serve a far capire al lettore che sta parlando con un professionista autorevole, la chiusura serve a suggerire un’azione da compiere nei tuoi confronti. Il tuo testo dovrà essere sempre coerente con quello che hai già detto o scritto in passato. Se stai scrivendo per la SEO

Non Dimenticare:

  • Non fare errori grammaticali, ricontrolla i testi
  • Scegli con attenzione gli argomenti, non contraddirti
  • Scegli la lunghezza del testo in base alla piattaforma
  • Se scrivi per il posizionamento web confrontati con un esperto di SEO
  • Utilizza uno schema di scrittura
  • Scrivi costantemente per migliorare
  • Pubblica costantemente

Questo sito rispetta la tua privacy - Dettagli -

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi